Ritratto di Vittoria Cottolengo Fissore
Agostino Cottolengo,
Ritratto di
Vittoria Cottolengo Fissore.
Olio su tela, cm 42,5 x 36
Il ritratto della zia paterna del pittore, Vittoria Cottolengo (che sposò il medico Giuseppe Fissore, citato tra i benefattori nella lapide ad essi dedicata nell’ospedale di Bra), è stilisticamente affine ai ritratti delle sorelle di Agostino e Giuseppe Cottolengo, Cristina e Teresa, conservati presso la casa natale del Santo. Non datato né firmato, reca però sul retro della cornice la scritta a matita: “Cottolengo Bra”; inoltre, come per il ritratto del Cavalier Bondetto, si conserva la targa lignea già apposta alla cornice, riportante il nome della Sig.ra Cottolengo ved.va Fissore, la quale “con test.o seg.to 15 7bre 1852 istituiva erede quest’ospedale…” (di Bra). 
 ooooooohuuhujinjinjini