Sogno, Maternità e Ritratto di Euclide Milano

Carlo Ravera,
Sogno 1923
(firmato e datato).
Calco in gesso,
cm 47 x 28 x 25.
Maternità, 1931 ca. (firmato).
Calco in gesso,
cm 41 x 32 x 15,5
Ritratto di Euclide Milano,
primo quarto sec. XX.
Bassorilievo in bronzo,
cm 29 x 32,5
Ricaviamo il titolo del primo dei due calchi di gesso dall’elenco manoscritto del Milano contenente l’elenco dei pezzi della “Collezione d’opere di scultura”. Mentre la prima opera rivela la ricerca di forme più stilizzate, il secondo calco (una testa di donna china su quella del bimbo che stringe al petto) non esce dal limite di una più facile figuratività, sia nel tema che nello stile. Il Ravera (Acqui/AL, 1891 - Formia/LT, 1950) è noto per la realizzazione di svariate sculture sepolcrali e di monumenti in memoria dei Caduti, tra cui quello di Bra del 1924.