San Tommaso d’Aquino

 
Agostino Cottolengo,
San Tommaso d’Aquino
,
1846 (datato).
Olio su tela, cm 113 x 87

Un orientamento in parte diverso rispetto ai ritratti, che rivelano una certa attenzione al dato naturalistico, mostrano i quadri a soggetto religioso pervenuti al museo. San Tommaso è raffigurato sottolineando i dati iconografici tradizionali: il santo teologo è colto nel chiuso del suo studio, circondato da libri, rapito in contemplazione del simbolo eucaristico. Altrettanto tradizionale sotto l’aspetto figurativo la Madonna, in cui comunque traspare, grazie alla resa raffinata dai tratti nitidi e dai colori freddi e smaltati, il ricordo dell’educazione neoclassica del pittore presso l’Accademia di Torino. Attribuiti ad Agostino Cottolengo, sono presenti in museo anche un dipinto raffigurante san Filippo Neri ed i ritratti del Priore Amerano e di Mons Fea, registrati da E. Milano come doni della famiglia Cottolengo Copasso