Datazione:
I-II secolo d.C.
Materiale: vetro
Dimensioni:
altezza cm 6,2
Provenienza: Pollenzo

Coppa di Ennione

La coppa, in vetro trasparente verde chiaro soffiato entro stampo, di forma carenata e con due anse, presenta la parte superiore decorata a listelli verticali e la firma del vetraio, in caratteri greci, entro tabula ansata “ΕΝΝΙωΝ ΕΠΟΙΕΙ” (Ennione fece), mentre nella parte inferiore la vasca è decorata con un motivo lanceolato. L’officina del vetraio Ennione di Sidone, attiva dalla metà del I secolo d.C., produsse vasi di pregio, broche e coppe decorate con scanalature e motivi naturalistici. Finora nell’Italia nord-occidentale sono state rinvenuti solo tre esemplari di coppette con firma Ennione (oltre al nostro esemplare gli altri due provengono da Caresana, VC e Refrancore, AT); la presenza di uno di questi a Pollentia è molto significativa in quanto mostra che la città era inserita in vie commerciali, anche di prodotti di pregio, con tutta probabilità grazie alla posizione sul Tanaro, via fluviale ben navigabile e connessa con il Po.