Edoardo Brizio
  Giovanni Lavalle, Ritratto di Edoardo Brizio, secondo decennio sec. XX. Carboncino e biacca bianca su carta, cm 35 x 24

Per la biografia di Edoardo Brizio si veda la sezione collezioni storiche. L'autore del disegno, Giovanni Battista Lavalle, prima autodidatta, frequentò poi l'Accademia Albertina di Torino, conseguendo nel 1914 l'abilitazione all'insegnamento del disegno. Operò nel solco di una solidapreparazione accademica, non dimenticando la pittura di ispirazione naturalistica e quella di soggetto religioso.
Il medaglione, calco in gesso di quello bronzeo apposto sul monumento sepolcrale (Cimitero della Certosa, Bologna), è documentato in un elenco manoscritto di Euclide Milano intitolato “Collezione d’opere di scultura”.
 



A. Minguzzi, Ritratto di Edoardo Brizio, primo decennio sec. XX. Calco in gesso patinato del medaglione di bronzo apposto sul monumento sepolcrale, diam. cm 45 

Monumento sepolcrale di Edoardo Brizio. Bologna, Cimitero della Certosa